Giacomo Raccis

Giacomo Raccis è assegnista di ricerca all’Università degli studi Bergamo, con un progetto di ricerca dedicato ai rapporti epistolari tra Giacomo Manzù e gli scrittori del Novecento. Ha studiato a lungo l’opera di Emilio Tadini, di cui ha curato una raccolta di testi critici sull’arte e la letteratura («Quando l’orologio si ferma il tempo ritorna a vivere». Scritti 1958-1970, il Mulino 2017) e sul quale ha pubblicato la monografia Una nuova sintassi per il mondo. L’opera letteraria di Emilio Tadini (Quodlibet 2018). Oltre a portare avanti studi sul rapporto tra scrittura letteraria e arti visive, si occupa di romanzo storico, di letteratura italiana degli anni Zero e di racconto breve, tema sul quale da tre anni coordina un seminario permanente insieme a Nunzia Palmieri e Damiano Sinfonico. Ha recentemente pubblicato La trama (Carocci 2018). È redattore della rivista online «La Balena Bianca».  

 

Giacomo Raccis is a research fellow at the University of Bergamo, with a research project dedicated to the relationship between Giacomo Manzù and writers of the twentieth century. He studied for a long time the work of Emilio Tadini, of which he edited a collection of critical texts on art and literature («Quando l’orologio si ferma il tempo ritorna a vivere». Scritti 1958-1970, il Mulino 2017) and on which he published the monograph Una nuova sintassi per il mondo. L’opera letteraria di Emilio Tadini (Quodlibet 2018). In addition to carrying out studies on the relationship between literary writing and the visual arts, he deals with historical novels, Italian literature of the Zero's and short stories, a subject on which he has been coordinating a permanent seminar for three years with Nunzia Palmieri and Damiano Sinfonico. He recently published La trama (Carocci 2018). He is editor of the online magazine "La Balena Bianca".