Arabeschi n. 11

Sommario dell'undicesimo numero

indice-arabeschi-n11pdf


Mariangela Gualtieri. Profilo

di

 Mariangela Gualtieri (Cesena, 1951) incarna una delle figure più interessanti e affascinanti di poetessa, drammaturga e attrice. La sua avventura artistica è legata a doppio filo a quella di Cesare

Incontro con

Intervista a Mariangela Gualtieri

di , ,

  D: Tu e Cesare Ronconi avete parlato già diverse volte del vostro percorso che vi ha portati dapprima a creare il Collettivo Valdoca e, successivamente, a trasformarlo nel Teatro Valdoca.

Interviste Incontro con

Gli spettacoli-rito del Teatro Valdoca

di

1. Processo produttivo come processo ritualeNegli spettacoli del Teatro Valdoca la visualità si staglia potentemente di fronte all’imponenza della parola poetica proferita dagli attori, creando un cortocircuito fra dimensione plastica

Saggi Incontro con

Giuramenti. Un estratto

di

 GIURAMENTI, nuova produzione di Teatro Valdoca, è il frutto di due anni di ricerca e selezione dei protagonisti e di tre mesi ininterrotti di lavoro, tra prove e vita in

Incontro con

Videopresentazione di Filosofia-schermi di Mauro Carbone

di , ,

In occasione del convegno Cultura visuale in Italia. Prospettive di ricerca (Palermo, 19-21 marzo 2018), che si è svolto nello straordinario scenario delle sale del Museo internazionale delle marionette Antonio

Video Libri

Circoscritto e prevedibile. Il Pachinko come sintesi di traduzione culturale

di

  1. La flânerie orientalista[1]Potrebbe sembrare inelegante e ingeneroso, specie in apertura di un saggio, evidenziare quei passaggi dell’opera di Walter Benjamin accusabili di essenzialismo ed eccessiva semplificazione. L’approccio marxista che

Saggi Et Et

Memoria e racconto autofinzionale nel teatro di Robert Lepage: 887

di

  Lo spettacolo 887 (2015), dall’indirizzo della via in cui il regista e interprete franco canadese Robert Lepage ha vissuto la sua infanzia e adolescenza con la famiglia a Québec (Rue

Saggi Et Et

Epifanie e sparizioni di uno sguardo de-genere. Soggettività fotografiche in Ernaux, Ferrante e Schwarzenbach

di

 Se oggi la femminilità è scomparsa è perché non è mai esistita.Simone de Beauvoir Una fotografia è insieme una pseudopresenza e l’indicazione di un’assenza.Susan Sontag  Nell’ambivalenza, nella complessità e nell’infinita potenziale declinazione

Saggi Et Et

Gesti come perle. Sulla natura traduttiva e citazionale del teatro, a partire da Bertolt Brecht e Walter Benjamin*

di

Durante l’esilio americano (1941-1947) Bertolt Brecht si trova nella necessità di dover tradurre in inglese il testo del suo Galileo (1938) per la messa in scena programmata nel luglio del

Saggi Et Et

Musica e immagini in Nuova Babilonia tra letteratura e arti figurative

di

1. Le ‘vicende’ del filmLa nuova Babilonia è un film in otto parti di Grigorij Kozinčev e Leonid Trauberg con musiche di Dmitrij Šostakovič prodotto dallo Studio cinematografico Sovkino, costituito

Saggi Et Et

Capuana fotografo*

di

  1. Introduzione Con l’invenzione del dagherrotipo nel 1839 e i consecutivi progressi tecnici realizzati fino alla fine del secolo in fotografia, l’Ottocento sperimenta un «pictorial turn»[1] e crea una nuova

Saggi In forma di

Riflessioni su un continente che diventa palcoscenico: Home visit Europe di Rimini Protokoll

di

Il collettivo tedesco Rimini Protokoll[1] è costituito da tre autori-direttori che lavorano in squadra dal 2000 – pur potendo scegliere se lavorare da soli, in due o in tre –

Saggi In forma di Spettacoli

Tra realtà e utopia: ripensare lo statuto della rappresentazione. Intervista a Rimini Protokoll

di

Il collettivo tedesco Rimini Protokoll è costituito da tre autori-direttori che lavorano in squadra dal 2000 – pur potendo scegliere se lavorare da soli, in due o in tre –

Interviste Spettacoli

Critica d’arte come menzogna: una lettura di Salons di Giorgio Manganelli

di

  Quali erano le idee di Giorgio Manganelli sulle arti figurative? Se si cercassero nelle interviste le testimonianze dirette dei suoi giudizi, non si troverebbe molto. Laddove, infatti, egli fa costante

Saggi In forma di

Ripensare il corpo nell’opera lirica. Postilla alla regia di Graham Vick dello Stiffelio verdiano

di ,

Il teatro e la musica erano un tutt’uno, e poi si sentiva il riferimento a un luogo preciso del mondo che sotterraneamente dialogava con tutti gli altri. [...] In certi

Zoom Spettacoli

Venticinque anni di rinascita. Dal ricordo al presente di Giovanni Testori

di

 1. La storia di un magistero  Certi ricordi, se lasciati in silenzio, prima o poi reclamano delle parole. Più esattamente, quando aumenta la distanza tra passato e presente alla nostra

Zoom Libri

Vivian Maier: professione fotografa?

di

Un passato impenetrabile, un’indole eccentrica, l’inclusione postuma tra i grandi della street photography americana: tra testimonianze indirette e migliaia di scatti superstiti, quella di Vivian Maier sembra una storia forgiata

Zoom Libri Mostre

Rappresentare (e studiare) Antigone ai tempi del terrorismo. Su un recente volume di Sotera Fornaro

di

 Scriveva George Steiner nei primi anni Ottanta che, se dal 1790 alla fine dell’Ottocento era stato il tempo di Antigone, all’inizio del Novecento Edipo avrebbe preso il posto della figlia

Zoom

Lo schermo aperto di Basilio Martín Patino. Retablo anarchico di cinquant’anni di storia spagnola

di

Lo stesso nome che da dieci anni conclude e attualizza il percorso sul Guernica di Picasso nella sala 206.11 del Museo Reina Sofía, dove si proietta Canciones para después de

Zoom Cinema

Giuliana Bruno, Superfici. A proposito di estetica, materialità e media

di

 Per Lucrezio le immagini sono «simulacri dei corpi che qua, che là van volando, quasi membrane staccatesi dal loro involucro esterno, per l’aria». Con questa citazione dal De rerum natura

Recensioni Libri

C. Maria Laudando (a cura di), Reti performative. Letteratura, arte, teatro, nuovi media

di

 Da un dialogo a più voci sugli intrecci concettuali e interdisciplinari intorno a performance, arti performative, performatività e performativo prende origine la raccolta di saggi Reti performative. Letteratura, arte, teatro,

Recensioni Libri

Mario Perniola, Estetica Italiana Contemporanea

di

 Lo scorso Gennaio, tra l’8 e il 9, sono scomparsi nella medesima notte un autorevole accademico e un incollocabile outsider. Entrambi rispondevano al nome di Mario Perniola. Un’intera vita, quella

Recensioni Libri

Filippo Rossi, Vincenzo Bizzarri, Benvenuto Cellini

di

 La collana fumettistica Prodigi fra le nuvole, inaugurata dalla casa editrice fiorentina Kleiner Flug nel 2013 e dedicata ai grandi personaggi della nostra cultura – con trasposizioni delle biografie di

Recensioni Libri

Elio Ugenti, Immagini nella rete. Ecosistemi mediali e cultura visuale

di

Immagini nella rete. Ecosistemi mediali e cultura visuale (Mimesis, 2016) propone uno studio delle pratiche visuali contemporanee che tenta di spostare l’asse teorico e analitico dagli oggetti visivi al sistema

Recensioni Libri

Théâtre de L’Entrouvert, Anywhere

di

Elise Vigneron, insieme a Hélène Barreau, propone un poetico contrappunto alla domanda sulla possibilità di dare forma all’inafferrabile, un motivo che ha occupato tanti artisti sin dall’inizio del Novecento e

Recensioni Spettacoli