Arabeschi n. 6

Sommario del sesto numero di Arabeschi

numero-6pdf


[Galleria] Album PPP. Appunti per una galleria da farsi

[Incontro con] Incontro con gruppo nanou

gruppo nanou. Profilo

di

Seguiranno personaggi in bilico fra narrazione e astrazione, prima con tinte noir (Desert-Inn, 2006), successivamente forgiati come ‘imperi della mente’ onirici e dell’orrore (sulla conoscenza irrazionale dell’oggetto [tracce verso il

Incontro con Spettacoli

Videointervista a gruppo nanou

di ,

Riprese audio-video: Simona Scattina; Montaggio e grafica: Gaetano Tribulato.Qui di seguito la trascrizione dell'intervista. Si ringrazia Roberta Gandolfi per aver coordinato il progetto. D: Cosa vi ha spinto a fondare la

Video Interviste Incontro con Spettacoli

Al lato della rappresentazione. I paesaggi performativi di gruppo nanou

di

 Kostia, 2003. Un palcoscenico all'aperto in una calda sera d'estate al Museo del Senio di Alfonsine (Ra), con un folto pubblico composto da addetti ai lavori, spettatori venuti appositamente dalla

Saggi Incontro con Spettacoli

Seduzioni Fotografiche. Una lettura delle ‘camere’ di gruppo nanou attraverso La camera chiara di Roland Barthes

di

La trilogia Motel, faccende personali (2008-2011) rappresenta il punto di non ritorno, la nomenclatura e il fulcro concettuale dell’intera produzione performativa di gruppo nanou. Articolato su tre camere (Prima Stanza,

Saggi Incontro con Spettacoli

Videopresentazione di La mela di Cézanne e l’accendino di Hitchcock di Antonio Costa

di

L’importanza del ragionamento critico di Costa risiede nell’adozione di un principio di convergenza tra cinema e visual culture, con mirate incursioni in ambito semiologico, che culminano nell’analisi dei dispositivi ottici

Video Et Et Libri

Attraverso un diaframma luminoso

di

 Come ormai sappiamo dagli sviluppi dell’ermeneutica degli ultimi anni, l’opera di un autore non è né un sistema perfetto né un ente chiuso né una costruzione fondata su una architettura

Saggi Et Et

La rabbia di Pasolini: come da un film sperimentale di montaggio può rinascere l’antica forma tragica *

di

1. Per il film La rabbia, realizzato nel 1963, Pasolini non ha girato una sola scena. Ha usato esclusivamente delle vecchie pellicole di un cinegiornale degli anni ’50, intitolato Mondo

Saggi Et Et Cinema

«La figura è equivoca. Però…». La censura cinematografica italiana di fronte all’omosessualità

di

 A partire dal secondo dopoguerra, lo sforzo della censura di contrastare la diffusione di contenuti cui viene applicata la terminologia sinonimica oscenità/pornografia/immoralità investe un territorio esteso di soggetti e di

Saggi Et Et Cinema

I cattolici e l’osceno: tra censura amministrativa e revisione cinematografica*

di

1. Il tema dell’oscenoAlla fine del 1961 (nel bel mezzo del dibattito intorno alla nuova legge sul cinema) viene pubblicato La porpora e il nero nel quale Aristarco mette a

Saggi Et Et Cinema

Videopresentazione di Gesù è morto per i peccati degli altri di Maria Arena

di

Il lungometraggio Gesù è morto per i peccati degli altri è stato inserito dalla FICE (Federazione Italiana Cinema d’Essai) tra i Racconti italiani, i documentari al cinema e sarà in distribuzione

Video In forma di Cinema

Bufalino e la detection ‘per imago’*

di

Qui pro quo, il giallo divertissement di Bufalino che fa il verso ad Agatha Christie, esce da Bompiani nel 1991, lo stesso anno in cui lo scrittore licenzia in edizione

Saggi In forma di

Fedeli a Fidelio? Variazioni scenografiche sul tema della scena di prigione

di

 The opera was Fidelio. «What gloom!» cried the baritone, rising out from the dungeon under a groaning stone. I cried for it. That’s how I see life too.Jack Kerouac, On

Saggi In forma di Spettacoli

A Ippolita e Mario, giovani favolosi

di

 Il ricordo più lontano nel tempo che conservo di Mario Martone risale alla seconda metà degli anni Settanta del Novecento: un ragazzetto napoletano con la testa gremita di ricci neri

Zoom Cinema

Mario Martone, Il giovane favoloso

di

La sfida cinematografica, forse ancora più ardua di quella drammaturgica, propone una valida rilettura complessiva della biografia leopardiana, frutto di un accurato lavoro preparatorio condiviso con bravi interpreti, primo tra

Zoom Cinema

Leopardi reloaded. Conversazione con Mario Spada

di

Catania/Napoli, luglio 2015Mario Spada, nato a Napoli, classe 1971, entra nel mondo della fotografia nel 1986. È un reporter che ama la sua terra e la sa raccontare. Nel 2007

Interviste Zoom Cinema

Nell’occhio di chi scrive. Salò o le 120 giornate di Sodoma recensito dagli scrittori e dalle scrittrici

di

C’è stato un momento nella produzione di Pasolini in cui i corpi dei giovani e il sesso hanno cessato di custodire e di rivendicare una propria sacrale incorruttibilità. L’autore, che

Saggi Zoom

John Berger, La Cataratta

di

 È di questi primi mesi del 2015 la pubblicazione, da parte dell’editore Gallucci di Roma, della traduzione italiana di Cataract (2011), uno degli ultimi testi dell’ecclettico critico d’arte, scrittore e

Recensioni Libri

Vincenzo Pirrotta, Guasta semenza

di

Se è vero che, come scrisse Mario Luzi, «noi siamo quello che ricordiamo», Vincenzo Pirrotta è soprattutto un ‘caruso’ siciliano perdutamente innamorato della propria isola, votato a rinnovarne il battito

Recensioni Libri

Enrique Vila-Matas, Kassel non invita alla logica

di

Come un fusibile – la cui umile funzione consiste nel fondersi prima dell’intero circuito e, così facendo, avvertire della possibilità imminente di un guasto irreparabile – sta a un’autovettura, così

Recensioni Libri

Enrica Maria Ferrara, Calvino e il teatro: storia di una passione rimossa

di

Il mio cervellopullula di belle idee per il teatro.Ma non so se mi ci dedicherò.Italo Calvino, 1942 In occasione dei trent’anni dalla scomparsa di Italo Calvino, uno degli scrittori più eclettici

Recensioni Libri

Teresa Spignoli, Giuseppe Ungaretti. Poesia, musica, pittura

di

et fait l’abîme fleurant et bleulà-dessous.Arthur Rimbaud  Scrive Northrop Frye che la letteratura si colloca «a metà strada tra il musicale e il visuale» alludendo alle due polarità, di visibile e

Recensioni Libri

Mario Perrotta, Un bès

di

Lo scemo del villaggio, l’emarginato per eccellenza, l’artista fuori dagli schemi: è questa la magistrale interpretazione che Mario Perrotta dà di Antonio Ligabue (1899-1965) in Un bès (2013), vincitore del

Recensioni Spettacoli

Muriel Mayette-Holtz, Le Songe d’une nuit d’été

di

Dopo Le Conte d’hiver, messo in scena nel 2004 (Studio-Théâtre), Muriel Mayette-Holtz torna a confrontarsi con il ‘Bardo dell’Avon’ firmando la regia del Songe d’une nuit d’été alla Comédie Française

Recensioni Spettacoli

Compagnia Krypton, Eneide. Un nuovo canto

di

Eneide. Un nuovo canto può essere considerata un’operazione di ‘auto re-enactment’ con cui la Compagnia Krypton riporta in scena, ma in una nuova versione, l’Eneide (liberamente tratto da Eneide di

Recensioni Spettacoli

Hermann Nitsch, Hermann Nitsch a Palermo. Das Orgien Mysterien Theater

di

Ma l’opera, come escremento, non è che materia: senza vita, senza forza né forma. Cade sempre e crolla appena è fuori di me.J. Derrida, Artaud: la parole soufflée Azionismo, body art,

Recensioni Mostre

Introduzione a Album PPP. Appunti per una galleria da farsi

di

 […] solo fino all’osso, anch’io ho dei sogniche mi tengono ancorato al mondo,su cui passo quasi fossi solo occhio…P.P. Pasolini, La ricchezza In occasione del quarantennale della morte di Pasolini abbiamo

Gallerie