Simona Scattina

Simona Scattina è dottore di ricerca in Italianistica e collabora, come cultore della materia con le cattedre di Storia del teatro e Forme dello spettacolo multimediale dell'Università di Catania. Si è occupata prevalentemente di “arti della visione” secondo l’accezione di Carlo Ludovico Ragghianti, su cui ha pubblicato diversi contributi. I suoi ultimi studi si sono concentrati sulla scena drammaturgica italiana contemporanea (Emma Dante, Gabriele Vacis) intrecciando campi di indagine paralleli (drammaturgia, cinema, nuovi media). Ha curato insieme a Maria Rizzarelli e Mariagiovanna Italia, il volume Sicilia negli occhi. I libri fotografici di Sciascia dalla A alla W (Bonanno, 2010) ed ha pubblicato il volume Il Sergente di Marco Paolini. Epica, memoria, narrazione (Bonanno, 2011).

Simona Scattina got a Ph.D in Italian studies and works as expert on the subject of history of theatre and forms of entertainment media at University of Catania. She mainly works on "visual arts" according to Carlo Ludovico Ragghianti’s conception, on which she has published several contributions. Her recent studies have focused on the dramatic contemporary Italian scene (Emma Dante, Gabriel Vacis), intertwining fields of parallel inquiry (drama, film, new media). She edited with Maria Rizzarelli and Mariagiovanna Italia, Sicilia negli occhi. I libri fotografici di Sciascia dalla A alla W (Bonanno, 2010) and published the book Il Sergente di Marco Paolini. Epica, memoria, narrazione (Bonanno, 2011).