Arabeschi n. 12

Sommario del dodicesimo numero

indice-arabeschi-n12pdf


Roberto Zappalà. Profilo

di

  Danzatore di formazione classica, ha fondato nel 1989 la Compagnia Zappalà Danza, sostenuta dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali sin dal 1996 e indubbiamente tra le realtà

Incontro con

Videointervista a Roberto Zappalà

di , , , ,

Il 15 luglio 2018 la redazione ha incontrato Roberto Zappalà presso gli spazi di Scenario pubblico, sede della Compagnia Zappalà Danza. La conversazione con il coreografo ha attraversato i nodi

Video Interviste Incontro con

Discorso sull’assenza di un metodo. Alla ricerca di regole per un sistema inconsapevole

di

 Sono trascorsi quasi venti anni da quando Roberto Zappalà, dopo aver visto un mio video, mi chiedeva di girarne uno per Mediterraneo:(le antiche sponde del futuro). Il video per motivi

Saggi Incontro con

Corpi esiliati. Il tema della migrazione nella danza di Roberto Zappalà

di

 La ricerca coreografica di Roberto Zappalà propone dinamiche connesse alla terra, votate alla disarticolazione di gesti e figure, in grado di aderire a un disegno che vede i corpi al

Saggi Incontro con

«Una spallata al fotografo»: il ritratto fotografico e la fotografia come scrittura

di

  Così scriveva Michele Smargiassi alcuni anni or sono nel suo blog, sottolineando come gli autori di narrativa, nutrendo la presunzione del primato della parola sull’immagine, si pongano in atteggiamento competitivo

Saggi Et Et

Nel sonno degli schermi. Pornografia, espiazione, glorificazione in Dai cancelli d'acciaio di Gabriele Frasca

di

  La morte è forse altroche questoentrare in uno schermoCarlo Bordini, I sogni  Se sopra è il Cielo […] e sotto è già l'Inferno, dov'è la terra?Gabriele Frasca, Dai cancelli d'acciaio 1.

Saggi Et Et

Nella pittura con la scrittura. Pigmenti a calligrafie nell’opera di Giosetta Fioroni

di

  La mente fa la mano, la mano fa la mente.Henri Focillon 1.Una biografia a più mani e a più forme. Ie intanto che si muove sullaspiaggia che si alza sulla spiaggiaseduta sulla

Saggi In forma di

Il disegno e l’animazione nel tecno-teatro di Marcel·lí Antúnez Roca

di

 1. IntroduzioneMarcel·lí Antúnez Roca è tra gli artisti cui è riconosciuta la paternità nell’uso di sistemi digitali e macchine robotiche nel campo delle arti performative. Nelle prossime pagine si metterà

Saggi

«Le goût pour Michel-Ange renaîtra». Stendhal et la postérité de l’œuvre d’art

di

 1. IntroductionC’est désormais un lieu commun de l’histoire de l’art de même que de la critique littéraire, la nécessité d’étudier non seulement le public auquel une production artistique s’adresse –

Saggi Et Et

Eco a colori e in bianco e nero

di

 1. In principio era l’immagineAll’origine della scrittura di Umberto Eco c’è l’immagine. Lo ha rivelato lo stesso autore, in un preciso autocommento sulla preistoria della propria attitudine narrativa:Di questa produzione

Saggi Ekphrasis

Architettura letteraria. Una conversazione con Matteo Pericoli

di

 Con l’aria di disegnare architetture e profili di città, Matteo Pericoli conduce da vent’anni un’indagine profonda e affascinante sul senso dei luoghi e dell’abitare. L’autore stesso la definisce una «ricerca

Interviste In forma di

Suso e Anna. Scritture, performance, corrispondenze. A proposito di Nella città l’inferno di Renato Castellani (1958)

di

   Le parole di Suso Cecchi D’Amico poste in esergo offrono un ritratto di Anna Magnani in cui la lucida obiettività di talune affermazioni («non era bella […] le gambe erano

Saggi In forma di

Elio Vittorini e Albe Steiner: note sul layout grafico del «Politecnico»

di

  1. Le mani di VittoriniIl 29 settembre 1945 viene pubblicato il primo numero del settimanale «Il Politecnico», edito da Einaudi e diretto da Elio Vittorini. Con una redazione formata da

Saggi In forma di

L’‘altro assoluto del sistema’: i poteri del disgusto dalla decostruzione estetica alla messa in crisi della rappresentazione

di

Quando, negli anni ’70 del Novecento, lo studio di Jacques Derrida si trova a delineare una minuziosa analisi dell’opera di Immanuel Kant la parola-chiave che ricorre costantemente è quella di

Saggi In forma di

Una mostra e uno spettacolo per Fo-Arlecchino

di

 PremessaNell’ambito di Paratissima off si è svolta dal 31 ottobre al 4 novembre 2018 la mostra FO – ARLECCHINO. 33 volte Dario Fo, 33 bozzetti originali a trentatré anni dalla

Zoom

You make me feel like I am free again. La disobbedienza dello sguardo di Sebastián Lelio

di

 Disobedience, l’ultimo film di Sebastián Lelio, nelle sale italiane da alcuni giorni, racconta la storia di Ronit, fotografa londinese che vive a New York e torna a Hendon, nel sobborgo

Zoom Cinema

Biblioteche e archivi d’autore: questioni aperte e riflessioni metodologiche

di

 1. Le biblioteche d’autoreLe criticità e le questioni connesse alla gestione degli archivi e delle biblioteche d’autore sono ormai da tempo al centro delle riflessioni della Commissione nazionale biblioteche speciali,

Saggi Zoom

Alfonso Amendola, Vincenzo Del Gaudio (a cura di), Teatro e immaginari digitali. Saggi di mediologia dello spettacolo multimediale

di

Nel mondo dei media always on, che quotidianamente ci investono con una Ê»granularità di stimoliʼ da gestire con sempre più abile multitasking, il teatro, tra le più antiche forme di

Recensioni Libri

Stefania Schibeci, Jean Cocteau. Teorico del cinema

di

Quando un’opera sembra in anticipo sulla sua epoca, semplicemente la sua epoca è in ritardo su di lei.J. Cocteau Nell’apparente instabilità epistemologica degli ultimi tre decenni dalla teoria alle ‘teorie del

Recensioni Libri

Roberto Bacci, Quasi una vita. Scene dal Chissàdove

di

«Dario, amore mio, ti ho amato tanto però non sapevifare niente. Ecco le istruzioni per sopravvivere […]» Giovanna Daddi accoglie il pubblico nel corridoio fra saluti informali e baci calorosi, da

Recensioni Spettacoli

Anna Barsotti, Eduardo De Filippo o della comunicazione difficile

di

 Anna Barsotti con Eduardo De Filippo o della comunicazione difficile (CUE Press, Imola-Bologna, 2017) torna ad occuparsi di uno degli autori-attori più emblematici della drammaturgia italiana del Novecento. Non nuova

Recensioni Libri

Duda Paiva, BLIND (2015)

di

I found pain in the light and beauty in darkness.  Vi è un’immagine chiave nel densissimo e poetico Blind di Duda Paiva: quella che ci mostra una ‘figura’ di guaritrice ruotare

Recensioni Spettacoli

Introduzione a Pelle e pellicola. I corpi delle donne nel cinema italiano

di

Studiare il corpo (e i corpi) al cinema significa anzitutto considerare due distinte, sebbene interrelate, dimensioni. Da una parte, i film (e in generale i prodotti audiovisivi) rappresentano i corpi:

Gallerie