I più recenti

Marco Bardini, Elsa Morante e il cinema

[ Recensioni ]

Ultimi Eventi:

Pordenone
Sabato 04 Ottobre
Fonte: Cineteca del Friuli →

Incontro con
Paolo Benvenuti

Nella realtà tutto è inquadrato. E che una cosa sia inquadrata in tondo oppure in quadro dipende dal fatto che anche l’immagine è una cosa della vita, e che rappresentare è appunto un modo d’inquadrare.
Jean-Luc Godard

In primo piano

  •  Come una magarìa… Il teatro di Vincenzo Pirrotta...
  •  ‘An old fairy tale told anew’: Victorian Fairy...
  •  Volti della memoria. Corpi e luce nell’opera di...
  •  Russkij kovčeg.* Rappresentare la ‘totalità’ sovietica 
nell’arte contemporanea...

Galleria →

Introduzione a Testi da leggere, testi da guardare: i discorsi della letteratura attraverso le immagini negli anni Trenta

Che cos’è un documento? Parlando in termini generali, possiamo definirlo come un frammento del mondo reale – un’immagine, un suono, un testo scritto – inserito e citato all’interno di un testo letterario. Nel periodo tra le due guerre mondiali in tutta Europa, la tendenza al ‘documentario’ inizia ad emergere come categoria estetica ed è riferita ad un modo moderno di descrivere il reale nelle arti visuali, così come al cinema e in fotografia. Intorno al 1930 con la New Objectivity o Neue Sachlichkeit le arti visuali cercano di inventare un modo nuovo per combinare le due dimensioni. Lo stesso fa la letteratura.

Continua a leggere →

Arabeschi - Rivista internazionale di studi su letteratura e visualità

rivista@arabeschi.it
ISSN: 2282-0876

Il disegno presente nel logo è liberamente ispirato a Saul Steinberg, Untitled, inchiostro su carta, 1948; la citazione della home page è tratta da Italo Calvino, La penna in prima persona (1977), in Una pietra sopra, Torino, Einaudi, 1980.

Categorie tematiche:
Cinema | Spettacoli | Libri | Mostre | Eventi

Made with ❤ in Sicily by Netdesign